Il libro

cover infiltrate

Nicola Palmarini

Le infiltrate
Ragazze e tecnologia, stereotipi e opportunità

«Non è necessario che le ragazze si iscrivano». Questa frase campeggiava su un cartello che nel 2009 faceva bella mostra di sé all’Università della California. Per quanto offensiva possa sembrare, non è una pratica così inusuale tenere le donne fuori da faccende che gli uomini giudicano molto maschili come le scelte formative legate alle discipline STEM: Science, Technology, Engineering, Mathematics. E mentre le ragazze sono «indirizzate» a occuparsi d’altro, non possiamo nemmeno immaginare, perché non abbiamo mai davvero potuto metterlo alla prova, un sistema socio-economico-politico globale realmente paritario. Reiteriamo lo stesso modello di cui siamo figli e in cui da un lato c’è «la società» e dall’altro centinaia di iniziative «al femminile», come se la società e la società al femminile fossero entità separate.

Ma qui non si tratta di studiare un algoritmo. Qui si tratta di sfruttare il talento, la conoscenza, la capacità, il merito, la diversità, nell’interesse di tutti. Non è la conquista di posizioni di potere e di leadership: è la scommessa del cambiamento proposto dalla società digitale, con tutti i suoi limiti e iperboli ma anche con quelle che sembrano essere oggettive opportunità-di-pari-opportunità, abilitate dall’apparente asessualità del codice binario.

La svolta è possibile, se le ragazze adesso, immediatamente, capiscono che sta a loro scegliere di percorrere strade in cui la necessità di competenze e capacità è semplicemente, oggettivamente maggiore e più urgente del retaggio della discriminazione. Alla nascente industria del digitale, dell’analisi dei dati, dei modelli predittivi servono scienziati preparati, intelligenti, in grado di cambiare i paradigmi e, perché no?, portatori di quella competenza, propria del femminile, che si forma nell’abitudine a occuparsi delle cose della vita, a saperci stare dentro.

 

 

Qui le recensioni del libro

  

Indice

 

Cambiare lo sguardo, non le foto

Alpha Wives vs. Omega Men

Siamo donne (oltre la leadership c’è di più)

«I’m the CEO, Bitch»

Uncinetto o circuiti stampati? (Quel giorno che ti hanno detto che non saresti stata capace)

Affari di famiglia (meno MBA, più PhD)

La questione lavoro

Il tempo delle infiltrate

Brogrammers

La verità vi prego, tutta la verità (sul perché dovrebbe piacerci la tecnologia e del perché forse sia necessaria una «a»)

Strategie per future mamme