Fonti

I campi in cui continua a dominare una maggioranza maschile sono soprattutto la computer science, la fisica e l’ingegneria. In quest’ultimo settore, in particolare, la disparità è più pronunciata. Perché? «Spesso le donne vengono relegate a ruoli tradizionali: “io costruisco il robot, e tu puoi essere la segretaria del gruppo”. Se non sei più che determinata, gli uomini prenderanno sempre il controllo del gruppo», afferma Angela Bielefeldt, professoressa di ingegneria civile e ambientale presso la University of Colorado Boulder. E ...
coding_pexels
Proponiamo una meravigliosa infografica realizzata dal New Jersey Institute of Technology dal titolo Closing the Gender Gap: The Rise of Women in STEM.   NJIT Online
Logo_of_New_Jersey_Institute_of_Technology
Le aziende che vogliono accrescere i profitti dovrebbe aumentare il numero di donne che ricoprono ruoli STEM: questo è ciò che sostiene una recente indagine realizzata da Futurstep. Ciononostante, meno di un terzo degli intervistati (30%) afferma che le proprie organizzazioni richiedono, spesso o sempre, la presenza di almeno una candidata donna nel processo di assunzione di impiegati STEM. Joanne Cumper, consulente digitale di Futurstep (divisione EMEA, Europa, Medio Oriente e Africa), ha dichiarato: «I clienti che capiscono l’impatto culturale e finanziario positivo ...
stem women_pexels
Con questa premessa, il sito del World Economic Forum isola dal dibattito che ha animato il Forum di Davos del gennaio 2016 otto affermazioni (provocazioni?) «di punta» in tema di parità di genere. «8 top quotes on gender parity from Davos 2016»
davos
In alcuni corsi scientifici del MIT oltre la metà degli studenti sono ragazze. Ma solo il 3% delle start-up tecnologiche sono guidate da donne e solo i, 5% degli spin-off del MIT hanno come fondatore, consulente o direttore una donna. Una constatazione che sorprende la stessa Sangeeta N. Bhatia, direttore del Laboratory for Multiscale Regenerative Technologies al MIT di Boston, insignita nel 2014 del Lemelson-MIT Prize. Ma come far crescere il numero delle donne nella tecnologia e nel business? Ecco le sue riflessioni un articolo comparso sulla MIT Technology Review nel settembre ...
Sangeeta N. Bhatia
Nel 1995 a Beijing si è tenuta la quarta Conferenza mondiale sulle donne. Lo scopo era uno: parità di genere per le donne di tutto il mondo. Dalla conferenza nacquero la Piattaforma d’Azione e la Dichiarazione di Pechino che, fornendo una lista dei principali problemi della donna e un cammino verso l’uguaglianza, sancivano un principio fondamentale: i diritti della donna sono i diritti dell’essere umano. Ma, nonostante i tanti progressi, siamo ancora lontano dalla visione auspicata vent’anni fa.   Leggete l’articolo che Ban Ki-moon ha scritto l’anno ...
conferenza mondiale donna 1995