In primo piano

03/05/2016

Silicon Valley, Project Include: risolvere il problema della diversity quando l’azienda nasce


La mancanza di diversity nella Silicon Valley non è affatto una novità. Eppure non sembrano esserci stati grandi cambiamenti negli ultimi anni.

Per questo motivo un gruppo di donne di spicco della tech industry ha deciso di agire in prima persona promuovendo una nuova iniziativa chiamata Project Include allo scopo di raccogliere e condividere dati, ricerche e consigli per aiutare ad accrescere la diversity tra i dipendenti di questo settore e incoraggiare così il cambiamento.

Ciò che Susan Wu, Laura I. Gómez, Erica Baker, Ellen Pao, Tracy Chou, Y-Vonne Hutchinson, Bethanye McKinney Blount e Freada Kapor Klein vogliono fare è lavorare con un primo gruppo di startup (fino a un numero di 18, con 25-1000 dipendenti per azienda): agire all’inizio della vita di un’azienda potrebbe infatti evitare di dover aggiustare il problema della diversity quando ormai sarebbe troppo grande e con dinamiche difficili da sradicare.

 

Kia Kokalitcheva, «Female Tech Leaders Create New Group To Fix Silicon Valley's Diversity Problem», Fortune, 3 marzo 2016

include