Ricerca

Ordina per: Rilevanza | Il più recente | Il meno recente

Documenti trovati: 179

Micol Alzani, Stella Chistol, Manuel Dendena e Giulia Redemagni sono le quattro vincitrici della fase regionale delle Olimpiadi di problem solving. Dopo essersi allenate nella loro scuola primaria di Chieve, dove si sono dimostrate le più abili, e aver superato con successo la seconda tappa, ora le aspetta la sfida finale a livello nazionale, che si svolgerà il 23 aprile a Cesena. Le Olimpiadi ...
La distribuzione di uomini e donne nelle varie discipline accademiche sembra essere influenzata da diverse percezioni della propria intelligenza. Secondo lo studio di Lin Bian, Sarah-Jane Leslie e Andrei Cimpian, i cui risultati si possono leggere sul penultimo numero della rivista Science, all’età di sei anni le bambine americane sono meno propense dei bambini a pensare di essere brillanti e intuitive ...
Una rinascita dell’innovazione: è quella che si sta verificando in Africa con la diffusione di Internet e delle tecnologie mobili in paesi come il Sud Africa, il Ghana, il Kenya e la Tanzania. Non si tratta solamente di mettere in collegamento tra loro i cittadini, ma di creare e far crescere una vera cultura della tecnologia nelle nazioni più popolate, come discusso durante Afrobytes, l’African ...

NIcola Palmarini

La bambola che fa sognare


Miss Possible   Che cos’è Si tratta di un set di bambole che si ispirano a donne reali che sono state icone nel campo della scienza e dell’ingegneria. Lo scopo è suscitare l’interesse delle bambine verso l’ambito STEM. La prima Miss Possible è stata Marie Curie, unica persona a essere insignita del Nobel in due materie diverse. In più, con l’app correlata alle bambole, è possibile ...
HeForShe (UN Women)   Che cos’è È la campagna Onu lanciata con il volto di Emma Watson con la missione di abbattere le differenze di genere e le violenze contro le donne. L’attrice ha tenuto un discorso davanti all’Assemblea Generale dell’ONU in occasione del lancio della campagna, il 21 settembre 2014, e da allora ha avuto milioni di visualizzazioni online.  Qui potete visualizzare il ...
La biochimica statunitense Frances Arnold vince il Millennium Technology Prize 2016: si tratta della prima donna a ricevere il premio dell’Accademia finlandese per la tecnologia (Taf), del valore di un milione di dollari, che ogni due anni viene assegnato alle innovazioni tecnologiche più rivoluzionarie. Frances Arnold, che lavora al California Institute of Technology (Caltech), ha aperto la strada ...
Durante l’edizione 2016 del South by Southwest Festival di Austin (SXSW), che ha avuto luogo a marzo, nei vari incontri e workshop organizzati per il Southwest Interactive Festival è stata sollevata la questione della diversity nella Silicon Valley, a cui ha partecipato anche il presidente Obama. Perché se n’è parlato? Perché i numeri continuano ad andare nella direzione sbagliata: meno del ...
Elephant in the valley è il nome che sarcasticamente è stato dato alla survey di Trae Vassallo e Michele Madansky che indaga sulle discriminazioni delle donne che lavorano nella tech industry della Silicon Valley: l’input è stato il dibattito originato dal processo Ellen Pao/Kleiner Perkins (la prima aveva accusato di discriminazione di genere il suo datore di lavoro). Ciò che gli autori della ...
Donne e uomini hanno prospettive e attitudini diverse su punti chiave quali uguaglianza dei salari e pregiudizi di genere. Lo studio Gender in the Workplace: NOW, AND IN 2020 di Bridge mostra come siano sempre più necessari il dialogo e il miglioramento della qualità e dei metodi dei programmai di educazione di genere all’interno delle aziende.
Maria Klawe sta cercando di cambiare le cose: matematica e computer scientist nominata rettore dell’Harvey Mudd College (il più piccolo del gruppo dei Claremont Colleges, in California) nel 2006, la sua missione è stata fin da subito quella di ridurre la sottorappresentanza delle donne nel campo della computer science, a partire proprio dal suo college. «La maggior parte delle studentesse erano ...